Nairobi

 

Ci sono gruppi di bambini, adolescenti e giovani adulti di diversa estrazione sociale e gruppi etnici. Appartengono a diverse nazionalità e culture, alle varie confessioni cristiane e religioni. Tutti con lo stesso spirito: la volontà di costruire un’unica famiglia.

Come dice Grazia, 13enne: “In un modo speciale, l’amore concreto ci incoraggia a vivere la cultura del dare in molti modi: dando un sorriso, una mano, costruendo legami di amicizia, condividendo uno spuntino, dando gioia, offrendo il perdono, ecc. Abbiamo fatto una bella scoperta: quando amiamo siamo felici, e se ameremo sempre saremo sempre felici!”

Michael, 21enne, lo definisce: “Il Centro Giovanile ‘La primavera’ è un po’ il nostro laboratorio, dove facciamo la maggior parte delle nostre esperienze di vita significative. Il nostro modo di vivere porta numerosi semi di fratellanza. Ha dato origine a molte diverse attività, da piccoli progetti in risposta a situazioni di emergenza a favore dei più bisognosi all’organizzazione di concerti per la riconciliazione tra le divisioni etniche e politiche.

Organizziamo anche workshop, forum e diversi eventi per favorire la comunione; è una buona piattaforma per condividere le nostre idee, i nostri obiettivi approfondire e studiare nuove modalità di azione a livello locale e internazionale.”

Galleria fotografica