Ago&Co. – UWP

15 Marzo 2013

Quando è nato Agostino ci sono venuti a trovare tantissimi amici, e ciascuno lo ha voluto festeggiare con un piccolo pensiero, e così ci siamo ritrovati con 4 teli da bagno azzurri, 2 carillon praticamente uguali, oltre  a tante altre cose.

Ovviamente ci ha fatto piacere essere circondati da tanti parenti e amici e li avremmo voluti con noi anche per il battesimo, programmato venti giorni dopo, ma non volevamo che questo si trasformasse in un’occasione per ricevere tanti altri regali. 

Così, a parte i parenti più stretti a cui abbiamo chiesto alcuni regali utili (lettino, seggiolone, seggiolino da macchina…) a tutti gli altri abbiamo chiesto di aiutarci a contribuire al progetto United World Project, indicando anche la pagina internet in modo da poter conoscerlo meglio.

Nel teatro dove abbiamo fatto un po’ di festa avevamo allestito un angolo con un grande salvadanaio e la locandina che spiegasse il progetto, e nei sacchetti dei confetti abbiamo arrotolato la card che si trova sul sito, a cui abbiamo aggiunto la frase “Abbiamo scelto di contribuire a questo progetto perché Agostino e tutti i bambini possano crescere in un mondo più unito”.

Agostino è il nostro primo figlio e avremmo potuto aver bisogno di qualunque cosa, ma gli amici e i parenti ci hanno prestato di tutto e possiamo dire che non ci manca niente. Destinare i 1.000 euro raccolti per il battesimo al progetto United World Project ci ha fatto sperimentare una vera libertà e ci è sembrato un bel modo per cominciare l’avventura della nostra famiglia.

Di: Campodoni Maria Chiara e Marco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *