Animatori GMU per Sharing with Africa

29 Marzo 2014

Da Castel Gandolfo – Congresso degli Animatori GMU

Il pomeriggio del venerdì 28 marzo è stato dedicato al Continente Africano – il  nostro focus speciale dell’anno. È il ponte che parte dall’Africa verso tutto il mondo e vice versa. È un cantiere di reciprocità tramite il quale vogliamo scoprire i valori positivi che ci protano al Mondo Unito. Tutto questo è parte integrante dello United World Project.

Per entrare nella grandissima varietà di culture del continente africano, abbiamo chiesto l’aiuto di Maria Magnolfi e Deo Gratias. Le loro parole ci hanno toccato il cuore e riempiti di meraviglia verso questo grande continente che conosciamo appena.

I GMU di Nairobi Kenya ci hanno mandato un invito ad andare in tanti e l’emozione di alcuni di noi che trascorreranno 10 giorni con loro è veramente crescente.

Deo Gratias, focolarino ugandese ci ha parlato dell’atteggiamento che è importante avere nel nostro andare in Africa o nel rapportarci con gli africani che spesso incontriamo nelle nostre città:

“Per me il vostro andare lì è già una risposta a quel “nuovo atteggiamento” che fa vedere la genuinità. Voi state andando in Kenya con una visione ben precisa cioè “Sharing with Africa”. Certo che ogni persona d’ogni nazione del Continente Africano sta aspettando il momento quando assisterà ad una vera esperienza di condivisione con chi va lì per aiutare la gente. Questa condivisione che nasce da un amore disinteressato, amore per il prossimo, fa la differenza perché rende ognuno protagonista. Voi state andando per amare la gente. Vedrete che questo amore diventerà reciproco, e da questa reciprocità che nasceranno dei veri progetti.”

 

Gli animatori dei GMU

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *