Manifestazione di Libera 2013 – anche i GMU italiani sfilano contro le mafie

18 Marzo 2013

Stretti con gli oltre 100.000 presenti, anche circa 30 Giovani per un Mondo Unito (GMU) provenienti da tutta Italia hanno partecipato alla diciottesima edizione della “Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime delle mafie”, promossa dall’associazione Libera e Avviso Pubblico. Titolo dell’evento: “Firenze, 16 marzo 2013 – Semi di giustizia, semi di responsabilità”.

«Ci siamo alzati tutti di buon mattino per venire anche noi a Firenze – raccontano i GMU presenti – veniamo da Piemonte, Lombardia, Liguria, Emilia-Romagna, Marche, Umbria, Lazio, Campania, Sicilia e naturalmente Toscana e anche noi siamo qui per testimoniare il nostro impegno concreto a contrastare qualsiasi forma di ingiustizia e legalitá soffochi ancora il nostro Paese.»

La Giornata della Memoria e dell’Impegno ricorda tutte le vittime innocenti delle mafie. Oltre 900 nomi di vittime innocenti delle mafie, semplici cittadini, magistrati, giornalisti, appartenenti alle forze dell’ordine, sacerdoti, imprenditori, sindacalisti, esponenti politici e amministratori locali morti per mano delle mafie solo perchè, con rigore e coerenza, hanno compiuto il loro dovere.

Il movimento dei Giovani per un Mondo Unito da anni collabora con l’Associazione Libera nel contrasto alla criminalità organizzata, soprattutto in Meridione. Da vari anni in Sicilia e Calabria realizza ad esempio “Be a Sign of Hope”, un campus di vari giorni di testimonianza contro la mafia nei luoghi-simbolo di mafia e ‘ndrangheta (Corleone, Locride, Agrigentino,…).

Quest’anno poi l’impegno contro le mafie è particolarmente sentito dai GMU che hanno dato vita al progetto “Legal’ITAlia”. Promosso particolarmente in Sicilia, Calabria, Puglia, Campania e Lombardia e che avrà il suo momento centrale nel luglio prossimo, con un “campo di lavoro” nel casertano, rivolto ai giovani di tutta Italia.

Prossimo appuntamento nazionale dei giovani animatori di “Legal’ITAlia”, sarà il primo maggio. A Loppiano (Firenze) il grande evento “Crossin the Bridge” vedrà oltre 2000 GMU presentare le mille iniziative promosse in ogni angolo d’Italia, in occasione dell’annuale appuntamento con la Settimana Mondo Unito.

Di Tomaso Comazzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *