Montesilvano: Mettersi in gioco

24 Maggio 2013

 

Carissimi,

volevamo condividere con voi un’attività che abbiamo realizzato con i Giovani per un Mondo Unito della zonetta di Abruzzo – Molise, per contribuire alla raccolta dei frammenti di fraternità per lo United World Project (UWP). Durante la nostra Mariapoli (un ritiro spirituale che si svolge in un clima d’amore reciproco), svoltasi a Montesilvano dal 25 al 28 aprile, dopo aver presentato il primo giorno il progetto, abbiamo pensato di metterlo in pratica coinvolgendo i giovani presenti. Avevamo nel cuore il desiderio di non fare un’attività estemporanea, ma di costruire ponti prima di tutto con il Sindaco della città, che si è dimostrato subito disponibile, offrendoci la possibilità di ridipingere tutta la facciata dello Stadio Comunale, rovinata da scritte e graffiti di ogni genere. Eravamo 70 giovani e sembrava un’impresa organizzarci tra pennelli e vernici, eppure in 2 ore ci siamo riusciti, tutto era completato… non restava che amare il custode dello Stadio che ci aveva aperto l’accesso ai bagni ed agli spogliatoi per prendere l’acqua, lasciando tutto pulito ed in ordine. È stata questa l’occasione di rinsaldare e costruire nuovi rapporti tra noi; un momento molto forte è stato quello di fermarci tutti insieme per fare il Time-Out (un momento di preghiera per la pace nel mondo), durante il quale abbiamo sentito forte quell’unità che non era solo terrena. Mentre stavamo per andarcene, cominciano ad arrivare alcuni giovani calciatori, che si fermano stupiti a guardarci e ad osservare il loro stadio ripulito. Abbiamo subito colto l’occasione di proporre anche a loro la firma per lo United World Project. Domenica mattina abbiamo presentato a tutti i partecipanti della Mariapoli l’attività svolta; tra loro c’erano anche una settantina di musulmani, che sono stati contenti di firmare ed impegnarsi insieme a noi per la realizzazione della fraternità universale.

I Giovani per un Mondo Unito dell’Abruzzo-Molise

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *