Progetto Chance For Tomorrow

16 Dicembre 2016

Il progetto triennale Chance For Tomorrow nasce per dare continuità e consolidare le attività educative e formative portate avanti da circa 8 anni dalla Fondazione Koz Kazah nella comunità di Shubra, uno dei quartieri più popolosi del Cairo.

La fondazione è impegnata nel lavoro con gli ultimi nelle zone più periferiche della capitale egiziana. Tra i principali obiettivi delle loro attività c’è il contrastare l’evasione scolastica dei ragazzi, promuovere la partecipazione femminile al dibattito pubblico e incoraggiare le ragazze e le donne ad accedere a percorsi educativi e professionali, sviluppando le loro capacità personali (vedi ad esempio le schede progetto “Ragazzi a rischio” e “Donna educatrice di Pace“).

Le dimensioni assunte dall’impegno crescente di Koz Kazah e la risposta positiva che i programmi precedenti hanno trovato nella popolazione locale, rendono oggi necessario un rafforzamento di capacità dell’organizzazione, al fine di migliorare l’efficacia e la qualità dei servizi offerti alla popolazione e renderli stabili e continuativi nel tempo.

Per questo, all’iniziale gruppo di volontari si sono aggiunte progressivamente alcune figure professionali e di coordinamento.

Per le attività di artigianato già avviate con il gruppo delle donne (lavorazione del vimini, cucina, catering e stampa ecologica), il nuovo progetto incoraggerà l’inserimento nel mondo del lavoro di alcune di loro attraverso stage svolti in aziende del territorio.

Per garantire la sostenibilità e la qualità del progetto si rafforzeranno anche le competenze e le capacità di chi da anni, anche a titolo volontario, ha scelto con entusiasmo e dedizione di dedicarsi al lavoro nella Fondazione.

Crediamo che tutta la ricchezza di esperienze maturata da Koz Kazah coi ragazzi di Shubra, nata dalla condivisione e dal dialogo tra generazioni e religioni, possa ispirare altre comunità di giovani e adulti a crescere e lavorare assieme.

A questo proposito, abbiamo pensato di fare insieme a Koz Kazah qui in Italia dei laboratori di Educazione allo Sviluppo, per incontrare nei prossimi tre anni alcuni istituti scolastici del territorio di Roma e Provincia.

Sarà un’occasione per condividere momenti di intercultura e co-sviluppo, scambiando esperienze e sensibilità reciproche, un piccolo ponte di fraternità sul Mediterraneo.

Sintesi principali attività

– Incontri di formazione settimanali per favorire l’inclusione sociale e le relazioni familiari di donne, ragazzi e ragazze;

– Organizzazione di attività ludiche e ricreative, gite e campi scuola formativi;

– Creazione di gruppi di auto mutuo aiuto e di un servizio di assistenza psicologica;

– Realizzazione di corsi di formazione sulle tecniche di stampa ecologica, di taglio e cucito, di cucina e catering e lavorazione artigianale del vimini;

– Orientamento e accompagnamento all’inserimento lavorativo delle donne;

– Percorsi formativi e di rafforzamento delle competenze per il personale di Koz Kazah;

– Realizzazione di 18 laboratori di educazione allo sviluppo in istituti scolastici in Italia, in collaborazione con Koz Kazah;

Il costo complessivo per i 3 anni di progetto è di € 581.939,96, di cui € 112.608,14 a carico della controparte locale e € 272.917,00 a carico della CEI. Il contributo richiesto all’AMU è quindi di € 196.414,81 (dati al 16/12/2015).

Fonte: AMU

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *